Alias – La lingua è un optional…

Ieri mentre ero tranquillo nel letto a godermi l’ennesimo episodio di Alias (giah… dopo tutto Lost, Scrubs, The 4400, ora mi sto vedendo anche Alias, roba da matti!), ho notato qualcosa di insolito in alcuni fotogrammi.

La situazione è questa:
Serie 3 – Episodio 07 – Minuto 40 (circa)

Sidney (la protagonista) è nel bagno di una stanza di albergo a Roma. Apre l’armadietto dei medicinali e ci trova un flacone, è già strano vedere in Italia dei medicinali confezionati come quelli americani, ma non è questa la cosa che fa più sorridere; di fatti qualche istante dopo la regia decide di inquadrare da vicino l’etichetta del medicinale, dando qualche secondo allo spettatore per capire cosa contenesse. Ora, il risultato avrebbe dovuto essere tipo:
“Sei in Italia, il medicinale è italiano, se lo inquadro gli americani non ci capiscono ‘na mazza!”

Ebbene sì, è andato proprio così… anzi, è stato fatto così bene che anche un italiano avrebbe capito a stento cosa ci fosse scritto su quel flacone :D.

alias-3x07-preludio

Ma dai!!!

Un pensiero su “Alias – La lingua è un optional…

  1. Altro aggiornamento su alias…
    puntata 2×02 minuto 13

    Località RABAT (marocco)

    appena ho visto la ripresa della piazza… è come se ci fossi gia stato (ma io a RABAT) non ci sono MAI stato. beh… controllando un po di foto mie che ho fatto a marrakech e il fotogramma al minuto 13.22 posso affermare che si tratta di MARRAKECH e la piazza si chiama Jamaa el Fna.
    Dai Leo.. facci un bell’articolo!

Rispondi