Shiki, Dark al punto giusto…

Oh, finalmente!

Finalmente mi sono scrollato di dosso Kde :D.

Non ho nulla contro lui, anzi… Il problema è che non riesco a restare sullo stesso desktop per più di qualche mese. Ho seguito passivamente il suo sviluppo, è stato molto interessante vederne i mutamenti; curiosità, stupore, delusione… un ciclo continuo di sentimenti quando apt-get mi informava sulla presenza di nuovi aggiornamenti. Non è che tutto andava sempre bene, ma chissene :D . Sono e sarò masochista al punto giusto. :D

Ora che sembra tutto completo, non c’è più nulla da guardare… non sono più spinto da quella ingenua curiosità a tener su un sistema continuamente traballante. Son tornato quindi al vecchio caro Gnome :D

YEAH! :D

E ci son tornato in grande stile, ho messo su i temi “Shiki-Colours”, pazzeschi:

Io uso la variante Blu, con lo sfondo gnome/nature, non male come accoppiata.

Eh sì, la variante Blu! Non c’è un solo tema in questo stile, ma se ne trovano beh 4:

  • Shiki-Brave (colore predominante: Blue)
  • Shiki-Human (colore predominante: Yellow/marroncino)
  • Shiki-Wise (colore predominante: Green)
  • Shiki-Wine (colore predominante: Red)
Maggiori info qui: Shiki-Colours su Gnome-look.

La cosa davvero figa è che sono tutti molto completi: si possono trovare dai controlli Gtk, al metacity o a emerald; dal tema gdm, al wallpaper e alle icone…. Tutto in stile! che voltete di più? (no, per favore! non fatemelo scrivere… no dai…). Ma non riesco a spiegarmi come ho fatto a non accorgermene prima, sembra non se ne sia parlato molto. È anche vero che il tema funziona solo con l’ultimo Murrine (quindi su Hardy bisognerà compilare l’svn), ma non ditemi che piacciono solo a me? :D

La presenza ulteriore di questo script chiude poi il quadro complessivo: esso scarica, installa e setta come tema utilizzato dal sistema una delle quattro varianti tutto automaticamente. Basta semplicemente scaricarlo, scompattarlo ed eseguirlo:

wget -c http://zelut.org/dropbox/colorizeme-shiki-0.2.tar.gz
tar xf colorizeme-shiki-0.2.tar.gz
./install

Attenti però, lo script fa parecchie cose (condivise o meno), stravolge un po’ tutta la personalizzazione del vostro desktop (niente che comunque non si possa riparare). Dategli un’occhiata prima di eseguirlo ;)

Fonte: Ubuntu Tutorials

4 pensieri su “Shiki, Dark al punto giusto…

  1. Davvero bello questo set!!! fatto tutto molto bene!

    Secondo me l’unica pecca è la scrollbar, non mi piace molto.

    Ciao leo ;)

    p.s. come si fa a mettere diversi colori nel terminale?

  2. Giah, forse hai ragione per quanto riguarda la scrollbar, ma non è proprio bruttissima. E’ semplice e dopo un po’ riesci ad apprezzarla ;)

    Per il terminale è molto semplice devi settare nel tuo ~/.bashrc una variabile PS1 apposta.

    La mia è fatta così:
    PS1=’${debian_chroot:+($debian_chroot)}\[\033[00;32m\]\u\[\033[00m\]@\[\033[00;34m\]\h\[\033[00m\] : \[\033[01;34m\]\w\[\033[01;37m\] \$ ‘

Rispondi